Rialzami, rialzaci…

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 10,46-52.

E giunsero a Gerico. E mentre partiva da Gerico insieme ai discepoli e a molta folla, il figlio di Timèo, Bartimèo, cieco, sedeva lungo la strada a mendicare. 
Costui, al sentire che c’era Gesù Nazareno, cominciò a gridare e a dire: «Figlio di Davide, Gesù, abbi pietà di me!». 
Molti lo sgridavano per farlo tacere, ma egli gridava più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!». 
Allora Gesù si fermò e disse: «Chiamatelo!». E chiamarono il cieco dicendogli: «Coraggio! Alzati, ti chiama!». 
Egli, gettato via il mantello, balzò in piedi e venne da Gesù. 
Allora Gesù gli disse: «Che vuoi che io ti faccia?». E il cieco a lui: «Rabbunì, che io riabbia la vista!». 
E Gesù gli disse: «Và, la tua fede ti ha salvato». E subito riacquistò la vista e prese a seguirlo per la strada.

Rialzami, Signore Gesù… Fa che l’ascolto della tua Parola, prima mi metta in crisi, ma poi mi faccia decidere sempre più decisamente per il tuo unico sentiero, il sentiero antico della fede dei miei padri, perchè Tu solo, Signore, sei via, verità e vita. Solo nel tuo Nome, Signore, c’è salvezza. Rialzami, tieni sempre desta la mia fede, tieni sempre aperti i miei occhi.

Ti amo, Signore Gesù, Signore della vita.