Il riformismo mancato e l’industria – Il Sole 24 ORE

Quale che sia l’esito dell’attesissima sentenza della Cassazione su Silvio Berlusconi, non cambiano né i “fondamentali” dell’economia italiana né l’esigenza di riacciuffare nei tempi più rapidi possibili quella crescita che manca ormai da troppi anni, né il senso della denuncia («Le condizioni industriali in Italia rimangono impossibili») avanzata dal l’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne.

Sembra una cosa ovvia, ma non lo è. L’atmosfera politica da eterna «resa dei conti» che s’accompagna al clima da campagna elettorale strisciante (e permanente), fa perdere di vista i dati reali già consolidati e quelli di prospettiva, compresi quelli che annunciano l’allentamento della crisi, un ritorno della fiducia ed il traino di una regione-chiave come la Lombardia.

Il riformismo mancato e l’industria – Il Sole 24 ORE.