Sopra di me

Il Signore mi ha inviato per fasciare quelli che hanno il cuore spezzato, per proclamare la libertà a quelli che sono schiavi, l’apertura del carcere ai prigionieri (Isaia 61,1)

Sopra di me è lo Spirito del Signore, inizia questo brano del profeta Isaia, mi ha chiamato, mi ha scelto, mi ha inviato… 

Un brano durissimo da intendere per l’uomo di oggi, preda dell’orgoglio di voler dire che niente e nessuno è sopra di lui, orgogliosamente autoilluso di sapersi autodeterminare. Credulone, pensa di chiamarsi, scegliersi, inviarsi da solo… 

Ma è il Santo, il Sgnore, l’Eterno, Benedetto Egli sia, a stabilire quali siano le nostre strade, il cammino che dobbiamo percorrere. Egli è sopra di noi, è dentro di noi, incombe su di noi. Con il suo amore, per la nostra salvezza.

Grazie o Signore. Sia fatta la Tua volontà. Amen, amen. 

IMG_0315