La fede di Giovanni Calvino

Un bell’articolo del 2009, de L’Osservatore Romano​, sul riformatore Calvino, con cui ho in comune il giorno di nascita (!), il 10 luglio, ed un amore viscerale (proprio nel senso che mi divora dalle viscere!) per la Parola di Dio. Scusate se è poco!

Ringrazio il fratello Paolo de Petris​ che me lo ha segnalato. Cito un piccolo brano per invogliarvi a leggerlo:

“Data la violenza delle polemiche rivolte contro di lui, non è inutile affermare che Calvino è un cristiano. Egli aderisce pienamente ai simboli di Nicea e di Costantinopoli. Professa di credere nella Chiesa una, santa, cattolica (preferisce dire universale) e apostolica. Crede nella Trinità, al peccato originale e a quello attuale, alla salvezza attraverso Gesù Cristo. Sebbene non voglia che si preghi la Madre di Dio, la onora e crede fermamente alla sua verginità perpetua. Mantiene due sacramenti, il Battesimo e la Cena. Contrariamente a ciò che a volte si dice, crede nella presenza reale, anche se non ammette la concezione cattolica della transustanziazione.”

Qui l’articolo completo

Giovanni20Calvino4