Che impudenza gli uomini! Si illudono… – Ripensando alla mia vita

Che impudenza!

“Che impudenza, pensare che Dio ci deve aiutare ad ottenere le cose che desideriamo contro la sua Parola! Mai aiuterà con la sua benedizione quel che maledice con la bocca!”
 
Giovanni Calvino “Istituzioni della religione cristiana” III. VII. 9
Giovanni Calvino - Che impudenza!
Giovanni Calvino – Che impudenza!

Oggi ho pubblicato su Facebook questo breve pensiero del riformatore ginevrino, tratto dalla principale delle sue opere, un vero e proprio catechismo della fede cristiana.

L’ho accompagnato, questo pensiero, con una foto evocativa di una Parola di Dio che avete già visto sul Web o anche in questo blog.

Non v’illudete!

Non v’illudete: né fornicatori, né idolatri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, 10 né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio.
11 E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio.
12 Ogni cosa mi è lecita, ma non ogni cosa è utile. Ogni cosa mi è lecita, ma io non mi lascerò dominare da nulla.
13 Le vivande sono per il ventre e il ventre è per le vivande; ma Dio distruggerà queste e quello. Il corpo però non è per la fornicazione, ma è per il Signore, e il Signore è per il corpo; 14 Dio, come ha risuscitato il Signore, così risusciterà anche noi mediante la sua potenza.
15 Non sapete che i vostri corpi sono membra di Cristo? Prenderò dunque le membra di Cristo per farne membra di una prostituta? No di certo! 16 Non sapete che chi si unisce alla prostituta è un corpo solo con lei? «Poiché», Dio dice, «i due diventeranno una sola carne».
17 Ma chi si unisce al Signore è uno spirito solo con lui.
18 Fuggite la fornicazione. Ogni altro peccato che l’uomo commetta è fuori del corpo, ma il fornicatore pecca contro il proprio corpo.
19 Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi e che avete ricevuto da Dio? Quindi non appartenete a voi stessi. 20 Poiché siete stati comprati a caro prezzo.
Glorificate dunque Dio nel vostro corpo.
(1Corinti 6:9-20)

 

Che impudenza! Non v'illudete
Che impudenza! Non v’illudete

Ripensando alla mia vita

Ripensando alla mia vita, dopo aver letto una parola di un mio conoscente che mi “rinfacciava”, diciamo così di avere avuto mia figlia Sara non dalla donna con cui sono sposato, unito in matrimonio di fronte a Dio.

Certo, ne ho fatti di errori nella mia vita, non lo nego, nè lo metto in dubbio. ma non questi di cui si parla qui nella Parola di Dio su cui sono finito a meditare.

Perchè, con l’aiuto di Dio, e con il sostegno e l’accompagnamento costante della Parola lungo la mia vita, mai ho tradito o progettato di tradire la donna di cui mi sono trovato ad essere compagno di vita. Mai ho fornicato con altre donne fuori dal rapporto di coppia, mai mi sono accompagnato ad una prostituta.

Ho accolto quell’incomparabile affidamento di parte di Dio che è la vita di mia figlia, Sara, e mai le ho messo avanti altre persone o altre cose, e se la forza di Dio continua a sostenermi, mai lo farò.

Solo Antonella, mia moglie, ho sposato di fronte al Signore, impegnandomi, anzi, impegnandoci di fronte alla Sua Parola. Ella sola amo e desidero con tutto il cuore e con tutto il mio corpo. Con tutti i doni che ho ricevuto dal Signore. E se il Signore me lo concederà spero di rimanere con lei, a lei fedele, fino all’ultimo dei miei respiri su questa terra.

Non appartengo a me stesso

Non appartengo a me stesso, lo so, ne sono consapevole. E nemmeno il mio corpo mi appartiene. Lo ho per grazia di Dio ed a Dio lo renderò quando me lo richiederà indietro.

Finchè ciò non avverrà, mi sforzerò per quanto è possibile al mio essere peccatore di glorificare Dio e Dio solo, nel mio corpo. Mantenendo gli impegni e le promesse presi con mia moglie Antonella, e le responsabilità che ho verso mia figlia Sara.

Farò del mio meglio, da bravo scout…

Che il Signore continui a donarmi il suo aiuto.

Amen. Alleluia.