Volete andarvene anche voi? Il Devotional del pastore Elpidio Pezzella

Volete andarvene anche voi? Il Devotional del pastore Elpidio Pezzella

La Parola

Perciò Gesù disse ai dodici: “Volete andarvene anche voi?”

Giovanni 6:67

La vita ci riserva momenti in cui il parlare del Signore appare difficile da accettare, le Sue promesse foschia in lontananza, e il cuore vorrebbe gridare “Basta” a tutto.

Sull’orlo della disperazione, la Sua voce giunge a noi e ci chiede: “Vuoi andartene?”.

Per i discepoli fu un momento di imbarazzo, rotto dalle parole di Pietro: «Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. E noi abbiamo creduto e abbiamo conosciuto che tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente» (Giovanni 6:68, 69).

Purtroppo per noi, lo sguardo del Maestro andava oltre le apparenze e le sue parole evidenziavano come la gente Lo cercava per essere materialmente saziata (v. 26), mentre non credevano in Colui che lo aveva mandato e non intendevano le Sue parole.

Quando ci vediamo scoperti, allora dichiariamo: “Questo parlare è duro”.

Triste considerazione suscita dover scoprire anche oggi che molti ricercano un Vangelo solo di esaudimenti personali, e pieno di futilità.

Mentre la folla vuole il pane e il pesce, io e te vogliamo seguire Gesù perché le sue parole “sono spirito e vita”. Proprio nell’ora più buia, il cuore timoroso e timorato si volgerà a Colui che non negherà la Sua presenza, la Sua amorevole vicinanza. Non mollare.

Più di un rito o di una tradizione

Il Natale si approssima e la complessa macchina commerciale tempesta di messaggini, spot e lanci promozionali al punto da perseguitarci ad effettuare gli acquisti per la festa. Senza accorgercene siamo colti dall’ansia del regalo.

Anche quest’anno, per tanti non ci sarà nessun “babbo natale”, ma solo i soliti salti per sbarcare il lunario, per onorare impegni assunti o addirittura per vivere alla giornata. Eppure almeno in questi giorni vorremmo un mondo migliore, famiglie felici, ospedali vuoti, chiese stracolme, bambini felici con i loro giocattoli, tavole imbandite da nord a sud e da ovest a est.

Così l’albero diventa un rito scacciacrisi, un segno visibile dietro il vetro per dire alla “malasorte” di andarsene altrove, e che almeno per qualche giorno lasci tutti in pace per godersi la famiglia e mangiare secondo la tradizione.

Per altri meglio affidarsi al presepe, il cui centro è Colui che dovrebbe essere il festeggiato, anche se nelle spoglie del bambinello.

Albero o presepe, spero che il cuore di tanti realmente brami un incontro con Dio e che la tradizione sia la scintilla per riaccendere il fuoco della speranza quando e dove manca la conoscenza delle Scritture.

Volete andarvene anche voi? Il Devotional del pastore Elpidio Pezzella
Volete andarvene anche voi? Il Devotional del pastore Elpidio Pezzella

Lettura della Bibbia

18 dicembre Michea 5-6; 2 Pietro 2-3

19 dicembre Michea 7; Nahum 1; 1 Giovanni 1-2

20 dicembre Nahum 2-3; 1 Giovanni 3-4

21 dicembre Habacuc 1-2; 1 Giovanni 5; 2 Giovanni 1

22 dicembre Habacuc 3; Sofonia 1; 3 Giovanni 1; Giuda 1

23 dicembre Sofonia 2-3; Apocalisse 1-2

24 dicembre Aggeo 1-2; Apocalisse 3-4