Ravvediamoci! Il Signore è qui!

Ravvediamoci! Il Signore è qui!

La Parola

12 Or Gesù, avendo udito che Giovanni era stato messo in prigione, si ritirò nella Galilea. 13 Poi lasciò Nazaret e venne ad abitare a Capernaum, città posta sulla riva del mare, ai confini di Zabulon e di Neftali, 14 affinché si adempisse ciò che fu detto dal profeta Isaia, quando disse: 15 «Il paese di Zabulon, il paese di Neftali, sulla riva del mare, la regione al di là del Giordano, la Galilea dei gentili, 16 il popolo che giaceva nelle tenebre ha visto una grande luce, e su coloro che giacevano nella regione e nell’ombra della morte, si è levata la luce».

17 Da quel tempo Gesù cominciò a predicare e a dire: «Ravvedetevi, perché il regno dei cieli è vicino!».

18 Or Gesù, camminando lungo il mare della Galilea, vide due fratelli: Simone detto Pietro e Andrea suo fratello, i quali gettavano la rete nel mare, poiché erano pescatori; 19 e disse loro: «Seguitemi e io vi farò pescatori di uomini». 20 Or essi, lasciate prontamente le reti, lo seguirono. 21 E, proseguendo il cammino, vide due altri fratelli: Giacomo, il figlio di Zebedeo e Giovanni suo fratello, nella barca con Zebedeo loro padre, i quali riassettavano le reti; e li chiamò. 22 Ed essi, lasciata prontamente la barca e il padre loro, lo seguirono.

23 E Gesù andava attorno per tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, predicando l’evangelo del regno, e sanando ogni malattia e ogni infermità fra il popolo. 24 E la sua fama si sparse per tutta la Siria; e gli presentarono tutti i malati, colpiti da varie infermità e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guarì. 25 E grandi folle lo seguivano dalla Galilea, dalla Decapoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano.

(Matteo 4)

Ravvediamoci! Il Signore è qui!
Ravvediamoci! Il Signore è qui!

Il commento

La luce del Cristo è qui. La luce della Parola è qui. Gesù è in mezzo a noi, è presente con la forza della Sua Parola. Che guarisce, che risana chi la ascolta ed a sua volta la ‘rilancia’, mettendola in pratica, o predicandola, ognuno secondo il suo carisma ed il dono di grazia, il dono particolare dello Spirito che ha ricevuto dal Signore.

Gesù cammina e chiama, cammina e chiama, oggi come allora. Ed oggi come allora occorre avere la forza di rispondergli, lasciare per ultimi noi stessi, il nostro lavoro, le nostre reti solo umane e seguirLo.

«Ravvedetevi, perché il regno dei cieli è vicino!».

Semplici e chiare le parole del Cristo. Talmente semplici e chiare che spesso gli stessi predicatori cedono alla tentazione di complicarle, di infarcirle di mille e più distinguo, di ricoprirle con le loro elucubrazioni.

Semplici e chiare le parole del Cristo. Chi ha il ministero della predicazione, chi è costituito servitore della Parola di Dio se lo ricordi, sempre. E’ lui che serve la Parola di Dio, non gli è lecito, mai, servirsene,

Semplici e chiare le parole del Cristo. Per questo fanno tanto paura al potere, a quello politico come a quello religioso, non solo del suo tempo. Per questo i poteri tendono a mascherarlo… così abbiamo il Cristo rivoluzionario, il Cristo tutto pietà, il Cristo solo nel privato, il Cristo delle teologia della liberazione e di quelle della prosperità, il Cristo dell’ordine costituito.

Semplci e chiare le parole del Cristo.

«Ravvedetevi, perché il regno dei cieli è vicino!».

Ravvediamoci! Amen!