Grazie a chi annuncia la Parola di Dio

Grazie a chi annuncia la Parola di Dio

«Vi ho trasmesso dunque, anzitutto, quello che anch’io ho ricevuto: che cioè Cristo morì per  i nostri peccati secondo le Scritture, fu sepolto ed è risuscitato il terzo giorno» (1 Cor 15,3).

Chi mi conosce e mi legge sa che la Parola di Dio è il solo vero tesoro della mia vita. Non l’unico che amo o per cui provo affetto, ma il solo in cui ripongo la mia fede e la mia incondizionata fiducia.

Tutti gli amori e gli affetti terreni, mia moglie, mia figlia, i miei amici, quelli vivi e le persone care già nella pace del Signore, tutti derivano da quell’appassionato primo amore per Colui che è l’Origine della vita.

Perciò questo brevissimo post, per dire grazie a chi per primo mi ha insegnato ad amare la Parola di Dio, mio padre e mia madre, mia zia Sara, suor Anna Clara e suor Ester, don Gino, don Giuseppe e don Andrea, e per chi in particolare, oggi, non si stanca di annunciarmela e predicarmela in tante forme diverse. Paolo Castellina, Elpidio Pezzella, Angelo Colacrai, Giovanni Festa.

Confessioni cristiane diverse, ma identica passione per la Parola.

Grazie.

Grazie a chi annuncia
Grazie a chi annuncia