Archivi categoria: Auguri

Siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente

Siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente

La Parola

Siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente
(Romani 12,2)

Siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente
Siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente

Il commento

Siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente: è il messaggio della Parola di Dio, riportata sul mio calendario biblico, a poche ore dall’inizio del nuovo anno civile nel nostro paese.

Ripreso dalla lettera di Paolo Apostolo ai cittadini di Roma, quale anche io sono.

La versione della Bibbia Nuova Diodati con cui sono solito pregare scrive, citando il versetto al completo e non solo in parte:

2 E non vi conformate a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza qual sia la buona, accettevole e perfetta volontà di Dio. 

Non vi conformate!

Non vi conformate a questo mondo, uomini, donne, lettori di questo blog, amici, parenti, conoscenti sui social e nella vita reale! Non lo fate, perchè questo mondo, perchè lo spirito di questo mondo è nemico della Creazione, è nemico della Parola di Dio, non la tollera, non la sopporta. Perchè non ama la Verità. Non ama il Bene, non sopporta la Carità.

Il principe di questo mondo, è detto in tutta la Bibbia, cerca di sostituire la Verità di Dio con mille discorsi vani, cerca di disperdere l’umanità su diecimila sentieri che non portano a nulla, vi vuole convincere che ci sono tante verità, che ci sono tante strade, che basta percorrere con coerenza quella che si sente come propria e che questo basta per ottenere la salvezza.

Voi avrete nemici in questo mondo

Voi avrete nemici in questo mondo, ci dice Gesù nel Vangelo. Sempre, da sempre, ai cristiani, ai cristiani veri, a quelli che non si adattano ai potenti, a quelli che non cedono alle lusinghe del tentatore, il benessere, il potere, il comando, i nemici non mancano, e spesso se li trovano anche tra i banchi o sul sagrato del luogo dove essi rendono culto all’Eterno.

Anche di questo siamo stati avvisati.  Sorgeranno falsi testimoni… sarete traditi da quelli della vostra stessa casa… falsi profeti… falsi pastori.

Ma ci è stato anche garantito che essi non vinceranno, perchè il loro principe, il principe di questo mondo, quello che per meglio ingannarci li traveste da angeli di luce, è stato per sempre sconfitto dal sangue e dalla Sua Croce. Ed ora siamo nel tempo di attesa, di avvento del Signore Giusto Giudice che, verrà a giudicare i vivi ed i morti, ed il Suo Regno non avrà fine.

Maledetto l’uomo che confida nell’uomo

E allora, maledetto l’uomo che confida nell’uomo, maledetto è, si maledice da sè stesso, l’uomo che cerca nella stessa umanità, nelle sue opere, nelle proprie capacità, la salvezza.

Maledetto l’uomo che confida nell’uomo, maledetto l’uomo che vive tra ricchezza e poteri, perchè l’uomo nella prosperità non comprende, è come gli animali che periscono. 

Maledetto l’uomo che si fa arbitro della vita e della morte altrui, che si fa Dio del tempo e del modo di vivere proprio e degli altri. Maledetto l’uomo che sovverte le leggi della natura e della Creazione per adattarle ai propri bisogni terreni, deviati dal peccato, dalla mancanza di fede, ed anche dalla colpevole adesione alle istanze del principe di questo mondo che, dice l’Apocalisse di Giovanni, farà il pieno di servi e di serve negli ultimi tempi della Creazione, per trascinarli nella sua stessa rovina.

Siate trasformati!

Siate trasformatevi, trasformatevi invece voi, credenti, voi, resto fedele, rinnovate la vostra mente!

Come? Con l’adesione piena, ed il più possibile perfetta e fedele, alla Parola di Dio, che rende nuove tutte le cose. Con l’adesione piena, ed il più possibile perfetta e fedele, al Cristo, alle vesti nuove, alle vesti bianche che Egli ci chiede di indossare.

Le vesti dei martiri, dei testimoni della Parola di Dio, contro ogni speranza, contro tutte le menzogne e le falsità che questo mondo tenta di propinarci con ogni mezzo.

Sia fatta la Sua volontà

L’adesione, l’ascolto, la lettura, la meditazione, la preghiera della Parola di Dio siano costanti e continue affinché conosciamo per esperienza qual sia la buona, accettevole e perfetta volontà di Dio. 

Non esistono altre possibilità. Non esistono vie alternative. Non esistono altri libri sacri, altre fedi… Esistono, in apparenza, nel mondo, ma noi siamo chiamati ad essere nel mondo ma non del mondo, siamo chiamati a non prestare fede ad altre apparenti verità, a non percorrere altre strade che non siano quella dell’assoluta fedeltà al sentiero antico della Parola di Dio.

Questo parlare è duro…

 53 Perciò Gesù disse loro: «In verità, in verità vi dico che se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete la vita in voi. 54 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue, ha vita eterna, e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. 55 Poiché la mia carne è veramente cibo e il mio sangue è veramente bevanda. 56 Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue, dimora in me ed io in lui. 57 Come il Padre vivente mi ha mandato ed io vivo a motivo del Padre, così chi si ciba di me vivrà anch’egli a motivo di me. 58 Questo è il pane che è disceso dal cielo; non è come la manna che mangiarono i vostri padri e morirono; chi si ciba di questo pane vivrà in eterno». 59 Queste cose disse nella sinagoga, insegnando a Capernaum.

60 Udito questo, molti dei suoi discepoli dissero: «Questo parlare è duro, chi lo può capire?». 61 Ma Gesù, conoscendo in se stesso che i suoi discepoli mormoravano di questo, disse loro: «Questo vi scandalizza? 62 Che sarebbe dunque se doveste vedere il Figlio dell’uomo salire dove era prima? 63 È lo Spirito che vivifica; la carne non giova a nulla; le parole che vi dico sono spirito e vita. 64 Ma vi sono alcuni tra voi che non credono»; Gesù infatti sapeva fin dal principio chi erano coloro che non credevano, e chi era colui che lo avrebbe tradito; 65 e diceva: «Per questo vi ho detto che nessuno può venire a me, se non gli è dato dal Padre mio». 66 Da quel momento molti dei suoi discepoli si tirarono indietro e non andavano più con lui. 67 Allora Gesù disse ai dodici: «Volete andarvene anche voi?». 68 E Simon Pietro gli rispose: «Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna. 69 E noi abbiamo creduto e abbiamo conosciuto che tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». 

(Giovanni 6)

O si testimonia il Cristo con Corpo e Sangue, disposti a donare la propria stessa vita, a lasciare le proprie certezze, a portare la o le proprie croci, o tutto ciò che si fa in questo mondo non giova a nulla. E’ un parlare duro, un essere chiamati a scelte controcorrente, ad un parlare ed un vivere impopolari, ma occorre scegliere.

Da quel momento molti dei suoi discepoli si tirarono indietro e non andavano più con lui. Allora Gesù disse ai dodici, e dice a noi: «Volete andarvene anche voi?».

A noi rispondere, perchè il nuovo anno civile che inizia, sia davvero nuovo, rivestito del Cristo e non di altre mutevoli vesti.

Amen. Alleluia.

Non è bene che l’uomo sia solo; io gli farò un aiuto che sia adatto a lui

Non è bene che l’uomo sia solo; io gli farò un aiuto che sia adatto a lui

Il testo biblico

‘Poi Dio il Signore disse: «Non è bene che l’uomo sia solo; io gli farò un aiuto che sia adatto a lui».

Allora Dio il Signore fece cadere un profondo sonno sull’uomo, che si addormentò; prese una delle costole di lui e richiuse la carne al posto d’essa. Dio il Signore, con la costola che aveva tolta all’uomo, formò una donna e la condusse all’uomo. L’uomo disse: «Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall’uomo». Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e saranno una stessa carne. L’uomo e sua moglie erano entrambi nudi e non ne avevano vergogna.’

Genesi 2:18,21-25

Non è bene che l’uomo sia solo; io gli farò un aiuto che sia adatto a lui
Non è bene che l’uomo sia solo; io gli farò un aiuto che sia adatto a lui

Grazie

Grazie, Signore. Per Antonella, per la donna che mi hai posto accanto. Per il matrimonio contratto ascoltando la Tua Parola. Perchè di fronte a lei sono nudo e non ho vergogna alcuna.

Grazie.

La Parola di Dio con Montemonaco nel cuore – 2017

13 Io guardavo nelle visioni notturne, ed ecco sulle nubi del cielo venire uno simile a un Figlio dell’uomo; egli giunse fino all’Antico di giorni e fu fatto avvicinare a lui. 14 A lui fu dato dominio, gloria e regno, perché tutti i popoli, nazioni e lingue lo servissero; il suo dominio è un dominio eterno che non passerà, e il suo regno è un regno che non sarà mai distrutto».

(Daniele 7)

Un augurio a tutti gli amici che abitano a Montemonaco e nei paesi dei Monti Sibillini. Che ripongano le loro speranze e le loro attese per l’anno nuovo prima di tutto nel Signore, poi nella loro tenacia, salda come le montagne, quindi nelle proprie forze, capaci di aggrapparsi ai terreni più impervi e di renderli fertili, infine nella tenacia dei legami che sono stati capaci di costruire negli anni con chi li ha conosciuti e li conosce, li stima e vuole loro bene.

Se tu fai questo, e così DIO ti ordina, potrai durare; e anche tutto questo popolo arriverà felicemente al luogo loro destinato».

(Esodo 18,23)

Il Monte Bove fotografato da Giancarlo Alessandrini
Il Monte Bove fotografato da Giancarlo Alessandrini