Archivi tag: Gesù

Nessun profeta è disonorato, se non nella sua patria

Nessun profeta è disonorato, se non nella sua patria

La Parola

1 Poi uscì di là e venne nella sua patria, e i suoi discepoli lo seguirono.

2 E, venuto il sabato, si mise ad insegnare nella sinagoga.

E molti, udendolo, stupivano e dicevano: «Da dove vengono a costui queste cose? Che sapienza è mai questa che gli è data? E come mai si compiono tali potenti opere per mano sua? 3 Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Iose, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle non sono qui fra noi?». Ed erano scandalizzati a causa di lui.

4 Ma Gesù disse loro: «Nessun profeta è disonorato, se non nella sua patria, fra i suoi parenti e in casa sua». 5 E non potè fare lì alcuna opera potente, salvo che guarire pochi infermi, imponendo loro le mani. 6 E si meravigliava della loro incredulità; e andava in giro per i villaggi, insegnando.

(Marco 6)

Nessun profeta è disonorato, se non nella sua patria - Marco 6:4
Nessun profeta è disonorato, se non nella sua patria

Il commento

Gesù si meraviglia dell’incredulità di chi lo ascolta, di chi l’ha conosciuto, di chi lo ha visto operare guarigioni e meraviglia, di chi ha la possibilità di ascoltare ogni giorno, giorno dopo giorno, il Suo Verbo, la Sua Parola.

L’incredulità di Gesù, il suo addolorato stupore, non è semplicemente limitato ai parenti, agli uomini del suo tempo, a quelli di casa sua, ma si estende fino ai nostri giorni, si estende a noi.

Sempre pronti a chiedere miracoli e prodigi, ma indisponibili a cambiare, a convertirsi, ad abbandonare noi per primi il nostro peccato. Timidi fino al silenzio nell’evangelizzare, ne parlare con parresia, nel denunciare ciò che è abominio agli occhi di Dio e della Sua Parola.

Che il Signore ci aiuti, che accresca la nostra fede, che ci convinca a sperare sempre in Lui ed in Lui solo.

Amen.